Negli ultimi vent'anni circa, il plurilinguismo e le questioni legate alla diversità linguistica e culturale, così come la traduzione e l'interpretazione, sono diventati sempre più presenti in dibattiti, simposi, seminari e conferenze, così come in numerose pubblicazioni.

In questo contesto, l'Osservatorio europeo del multilinguismo svolge un ruolo chiave come collegamento tra tutte queste voci provenienti da diversi orizzonti intellettuali e geografici che lavorano a favore della diversità linguistica.

In qualità di attori di questo movimento, l'Osservatorio e due dei suoi principali partner, l'ACAREF (Accademia africana di ricerca e studi francofoni) e la rete POCLANDE (Popolazione, culture, lingue e sviluppo) si sono impegnati a creare un repertorio di ricercatori e gruppi di ricerca sul plurilinguismo e la diversità linguistica e culturale. Questa banca dati, composta da un massimo di individui e gruppi di ricerca che lavorano su questi temi, ha lo scopo di facilitare gli scambi e di permettere la creazione di azioni congiunte e di ottenere una visibilità nazionale e internazionale al di là dei confini europei o africani.

Si spera anche che questo porti ad una mappatura internazionale della ricerca sul plurilinguismo.

Vi invitiamo a far parte di questa rete e a farla conoscere intorno a voi.

Se desiderate partecipare a questo network, non esitate a registrarvi su questo sito ad esso dedicato.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

(Vedi le istruzioni)

In alto